Come organizzare un viaggio economico a Londra

Londra è una città fantastica da visitare, ma di solito comporta una spesa ingente. L’aspetto migliore della capitale del Regno Unito è che puoi scegliere, quindi ci sono molti modi per fare un viaggio economico e piacevole a Londra. Di seguito trovi i nostri consigli per tenere i costi bassi durante una vacanza lungo il Tamigi.

Muoviti con i mezzi pubblici

Non sono gratuite, ma le carte Oyster Card offrono un ottimo rapporto qualità-prezzo. Potrai vedere Londra dal cielo a bordo della cabinovia Emirates Air Line, prendere i tipici autobus di Londra invece di quelli costosi gestiti dai tour per vedere alcuni monumenti senza commento (il numero 11 è perfetto!) e viaggiare con la metropolitana di Londra in superfice lungo il perimetro della città per ammirare la vista da diverse zone, da Shoreditch a Camden, da Kensington a Clapham.

Autobus di Londra

Musei gratuiti

Londra vanta alcuni dei migliori musei al mondo e un paio di essi svettano nella classifica dei più visitati, come il British Museum con oltre 8 milioni di pezzi e opere di fama mondiale, che testimoniano la cultura dell’uomo dalle origini fino al giorno d’oggi. Alcune aree ed esposizioni del famosissimo museo di arte moderna, il Tate Modern, possono essere visitate gratuitamente nella Turbine Hall, nella zona di South Bank.

Gli amanti dell’arte rimarranno estasiati alla National Gallery, che ospita oltre 2.000 quadri di artisti vissuti tra il XIII e il XX secolo. Sorge di fianco al National Portrait Gallery, un museo unico nel suo genere quando aprì negli anni ’50 del 1800.

Il Victoria & Albert Museum (V&A) nel quartiere di Kensington è il museo più grande di arti decorative e design al mondo e ospita una collezione permanente di oltre 4,5 milioni di oggetti. Il V&A Museum of Childhood di Bethnal Green è sede di una delle collezioni più belle di giocattoli per bambini, case delle bambole, giochi e costumi. Celebre per gli scheletri di dinosauro, il Natural History Museum lascerà a bocca aperta adulti e bambini grazie alle cinque collezioni che vanno dalla botanica alla zoologia.

L’ingresso a questi musei è gratuito.

I minori di 17 anni possono entrare gratuitamente al London Transport Museum di Covent Garden, ma gli adulti devono pagare l’entrata. Qui potrai trascorrere una o due ore scoprendo in modo interattivo l’affascinante e avvincente storia dei mezzi di trasporto della capitale.

Ristoranti economici

Se devi stare attento al portafoglio ma non vuoi rinunciare al sapore, grazie ai nostri consigli potrai assaporare tutto ciò che Londra può offrirti per poche sterline. Alcuni dei piatti più tipici della città sono davvero economici, come il famosissimo abbinamento “fish & chips” (pesce e patatine), i bagel di manzo salati e i curry indiani. Brick Lane è un luogo eccezionale per mangiare fuori, un vero melting pot trendy della città. LondonCheapEats è un sito Web eccezionale creato da poco, che offre una guida dei ristoranti di Londra dove si può mangiare per meno di 8 GBP a persona. Il mercato gastronomico di Southbank (solo nei weekend) è un luogo straordinario per gustare un pasto economico dal sapore internazionale preparato da alcuni degli ambulanti più amati e apprezzati della città, il tutto all’ombra del London Eye.

Guarda uno spettacolo nel West End

Non perderti uno spettacolo in uno dei teatri del West End. Molti vendono biglietti giornalieri a metà prezzo e alcuni offrono persino biglietti scontati per gli spettacoli diurni in date o giorni specifici. Anche TodayTix e LastMinute rappresentano siti eccezionali per acquistare biglietti last-minute economici per alcuni degli spettacoli teatrali più belli del West End di Londra.

Visita una fattoria urbana

Sì, a Londra puoi trovare delle fattorie, lo sapevi? Da Hackney a Vauxhall, da Mudchute a Kentish Town, varie zone della città si animano di vita contadina. Qui potrai fare visita agli animali, respirare un’aria più fresca e camminare immerso nella natura. Inoltre, molte fattorie ospitano anche eventi e attività nei weekend.

 Visita i parchi della città

Londra è caratterizzata da ampie aree verdi, tra cui molti parchi reali come il St. James’s Park e il Green Park, situati in posizione centrale ed eccezionali per rilassarsi, per fare un picnic oppure per una semplice passeggiata veloce. Se decidi di visitare la zona settentrionale di Londra, non perderti il Primrose Hill e il Finsbury Park. Nella zona di West London troverai invece Hyde Park, mentre più a est il Victoria Park.

Mercati gastronomici

I buongustai che amano farsi prendere per la gola non devono perdersi i fiorenti mercati di Londra, ricchi di produttori artigianali e di ambulanti che vendono cibo di strada. Borough Market è il mercato più bello e rinomato della città (aperto tutti i giorni, tranne la domenica). Se soggiorni nei pressi di Hackney, inizia una tranquilla mattinata domenicale con una passeggiata nella zona di London Fields, quindi scruta le bancarelle di cibo, bevande, abiti, musica e libri del Broadway Market (e degli adiacenti Schoolhouse Market e Netil Market) prima di fare una sosta al Columbia Road Flower Market.

Visita i siti delle Olimpiadi di Londra 2012

Il Queen Elizabeth Olympic Park è stato trasformato per ospitare i Giochi olimpici di Londra nel 2012 ed è aperto a tutti coloro che desiderano vedere come viene utilizzato attualmente per diverse attività e iniziative. Nelle vicinanze sorge anche un enorme centro commerciale, il Westfield Stratford.

Russel Alford e Patrick Hanlon sono una coppia di blogger che ha creato il marchio del proprio blog a partire da un hashtag, GastroGays, e che dal 2013 tiene un blog su cibo e viaggi. Descrivendo in modo unico il mondo dei viaggi e prestando particolare attenzione ai viaggi gastronomici, Gastrogays ha scritto articoli per l’Independent, il Guardian, l’Irish Times, il Gay Times Magazine e per molte altre riviste di viaggi, oltre ad occuparsi della redazione del blog e alla presenza sui canali dei social media. La coppia vive tra Dublino e Londra e partecipa regolarmente a programmi televisivi e radiofonici. www.gastrogays.com.

}